Wasser – Progetto 2


Un gioiello dell’UNESCO sceglie Hinni

Samuel Marques Responsabile centro servizi regione, Hinni AG, Saint-Légier

Il comune di Bourg-en-Lavaux, patrimonio mondiale dell’UNESCO dal 2007, ha deciso di monitorare la sua rete idrica per proteggere le infrastrutture sotterranee. Nel 2019 è stato chiesto a Hinni di installare il sistema LORNO nel territorio comunale.

Dopo diversi mesi di studi e delibere, il 24 giugno 2019 il consiglio comunale di Bourg-en-Lavaux ha istituito il bando relativo all’acquisto del sistema LORNO. Visto il calendario estremamente serrato, una prima analisi ha mostrato che l’installazione del sistema, che sarebbe diventato uno dei più grandi sistemi LORNO Fox in Svizzera, non sarebbe stata effettuata prima del 2020. Il progetto è stato implementato in diverse fasi. Qui di seguito ne riportiamo una panoramica: - 4° trimestre 2019: il responsabile di progetto Hinni, Patrick Graber, effettua uno studio completo e finale del progetto. Avvia la fase di ordinazione del materiale e di configurazione in officina. - 1°-2° trimestre 2020: installazione nelle zone Ouest, Segnire e Les Crêts. Insieme, questi tre settori coinvolgono 115 idrofoni, 86 amplificatori radio e tre unità centrali. - 3° trimestre 2020: purtroppo il 2020 è segnato dalla pandemia da Covid-19, che ritarda la programmazione iniziale. Questo comporta il rinvio della messa in servizio, che originariamente doveva terminare a metà agosto ma che per ovvi motivi viene posticipata alla fine di settembre. - 4° trimestre 2020: la situazione generata dal Covid-19 richiede aggiustamenti quotidiani da parte dei nostri team, ma il progetto avanza in maniera ottimale e possiamo sperare di completare la calibrazione e l’installazione degli idranti entro i tempi previsti. Siamo fiduciosi che la consegna di questo progetto sarà completata entro la fine dell’anno, malgrado la situazione che tutti stiamo affrontando indipendente dal nostro controllo. La messa in opera del sistema, nonostante tutte le difficoltà, è stata possibile soprattutto grazie alla comunicazione tra il responsabile di progetto e i due fontanieri responsabili della rete idrica del comune di Bourg-en-Lavaux durante l’intero percorso dei lavori. Questa sinergia è ancora una volta la chiave del successo per un confronto sano e costruttivo che permette a Hinni di raggiungere i suoi obiettivi, ossia mettere il cliente al centro della sua strategia per soddisfarlo appieno. In futuro questo meraviglioso progetto, che per la sua posizione geografica offre un panorama incantevole, sarà per Hinni e soprattutto per il sistema LORNO una vetrina che fornirà spunti di ispirazione anche ad altri comuni.

Fun Facts:

Durante il primo lockdown per il Covid-19, quando l’intera economia si era praticamente fermata, è sorta una disputa con Swisscom sull’uso del loro pilone come punto di ancoraggio per gli amplificatori radio del sistema. D’altra parte molti cittadini inizialmente credevano che questo nuovo impianto fosse una componente illegale dei sistemi 5G. Solo l’intervento del comune ha permesso di risolvere questa situazione e di rassicurare gli abitanti.

Condividi l’articolo

Anche questo potrebbe interessarti

Top thema «Mobilità»